Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il sito é impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Continua.

Il giardino acquatico

Chiunque ami la natura e il mondo acquatico non può rimanere indifferente di fronte alla bellezza offerta da uno specchio d’acqua, piccolo o grande che sia. L’effetto rilassante dell’acqua, i giochi di luce e i riflessi si fondono con i colori, i profumi e la bellezza delle piante acquatiche creando uno spettacolo naturale stupendo.

Per costruire un giardino acquatico l’ideale è poter usufruire di un appezzamento in cui collocare una vasca dando forma a un laghetto o stagno artificiale. Ma per formare uno specchio d’acqua in cui coltivare le piante acquatiche desiderate e, perché no, ospitare qualche pesce, è sufficiente anche un qualsiasi contenitore a tenuta d’acqua, che abbia profondità e diametro di almeno 60 cm. Le piante potranno trovare posto all’interno del contenitore libere o in piccoli vasi collocati a diverse altezze, secondo le esigenze delle singole specie.
- Tra le specie che possono essere collocate ai bordi dell’acqua (primi 10-30 cm) e nella vicina zona umida troviamo il giunco (Juncus ensifolius), la Caltha palustris con fiori gialli, l’azzurro non-ti-scordardi- me (Myosotis palustris) e la splendida calla (Calla palustris) di palude, le tante varietà di Iris, la salcerella (Lythrum salicaria) con spighe rosa intenso ecc.
- Le zone d’acqua di altezza media (30-50 cm) ospitano specie fondamentali perché ossigenanti, tra cui il Ceratophyllum demersum, l’Elodea canadensis, il giacinto d’acqua (Eichornia crassipes) dai bellissimi fiori color lavanda, il millefoglio d’acqua (Myriophyllum spicatum) di colore verde brillante.
- Nelle zone d’acqua profonda (almeno 60 cm) cresce quanto di più bello possa offrire un laghetto da giardino: la ninfea (Nymphaea spp.), a volte chiamata “fiore di loto”, di cui esistono diverse varietà distinte per colore (bianco, giallo, rosa, rosso) e rusticità. Le ninfee sono uno spettacolo affascinante, fioriscono a lungo e sono estremamente robuste. Sempre in questa zona si coltivano anche il loto (Nelumbium nucifera) e il nannufaro (Nuphar luteum). 

La posizione migliore

Per la scelta dell’angolo da destinare alle piante acquatiche all’interno del giardino o del balcone seguite tre criteri:
- deve essere facilmente visibile anche dalle finestre della casa, così da poterne godere;
- deve essere lontano da piante a foglia caduca che, cadendo, potrebbero inquinare l’acqua e abbassare pericolosamente il pH;
- deve essere esposto alla luce solare diretta per almeno 6 ore, preferendo quelle centrali della giornata. Se l’esposizione è troppo ridotta le piante potrebbero non avere la luce necessaria per svilupparsi bene; se eccessiva l’acqua potrebbe surriscaldarsi (specialmente in estate), con gravi conseguenze per le piante (e i pesci se presenti).

Contatti

FLOVER S.r.l.
Sede legale: Via Pastrengo, 14
37012 Bussolengo
Verona
Italia

Capitale sociale € 10.845,60 i.v
Numero REA - VR - 218289
Codice Fiscale 02109450235
Partita Iva IT 02109450235

info@flover.it

floversrl@floverpec.it

Iscrizione alla newsletter

Garden Team

Associazione Italiana Centri Giardinaggio