Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il sito é impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Continua.

L’albero di Natale

Il simbolo del Natale per eccellenza, potrà essere collocato fuori o all’interno della casa ed essere sintetico o naturale, a seconda dello spazio a disposizione, del tipo di decorazioni prescelte e del gusto personale.

Gli abeti sintetici

Bellissimi e fedeli riproduzioni di quelli naturali (ma ce ne sono anche con colori particolari o con fronde luminose), possono essere di differenti dimensioni e avere aghi lunghi o corti. 

Offrono poi diversi vantaggi: sono una scelta “ecologica”, si conservano per anni, non si devono innaffiare e non sporcano.
Nei migliori gli aghi e i rami sono fitti e resistenti alla manipolazione, la vegetazione è morbida e il portamento simile a quello di una pianta in natura; la base è stabile e adeguata alle dimensioni dell’albero.
Al momento di prepararlo ricordate di aprire le ramificazioni a partire dal basso; operate al contrario al momento di riporlo.
Dopo le feste, spogliatelo delicatamente dagli addobbi e passatelo con un panno umido di acqua e poche gocce di ammoniaca:
fate asciugare bene prima di riporre.

L’abete naturale

Preferite esemplari in vaso con radici integre, sane e ben distribuite nel terriccio. 

Orientatevi su varietà a crescita lenta come Picea excelsa (abete rosso), Picea pungens Posteri (abete argentato) Abies nordmanniana (abete del Caucaso).

E’ preferibile porlo all’esterno, ma se ciò non fosse possibile, sistematelo in un angolo fresco e luminoso (eviterete così che da subito inizi a perdere gli aghi per l’atmosfera troppo calda e secca).
Annaffiatelo poco, mantenendo il terriccio appena umido.
A fine festività, liberatelo delicatamente dagli addobbi e portatelo all’esterno: potrà durare diversi anni, crescendo anche fino a molti metri di altezza.
Se non potete tenerlo, consegnatelo ai centri di raccolta presenti ormai in molti comuni.

Una tradizione lontana

Quella di adornare l’abete per la notte di Natale è un’usanza molto antica. Inizialmente si usavano frutta, nastri, dolcetti e candeline finché, verso la fine dell’800, vennero ideati i decori di vetro soffiato da appendere. In seguito, le luci artificiali sostituirono le candeline e la plastica prese il posto del vetro.
Attualmente le possibilità offerte dalle decorazioni per l’albero sono infinite e con l’occasione si dà libero sfogo alla propria creatività impiegando addobbi tradizionali (palline, biscotti, nastri e fili argentati o dorati) o originali soluzioni ad effetto (fili di pasta alimentare, frutta, decori monocromatici, piccoli pupazzi ecc.).

Contatti

FLOVER S.r.l.
Sede legale: Via Pastrengo, 14
37012 Bussolengo
Verona
Italia

Capitale sociale € 10.845,60 i.v
Numero REA - VR - 218289
Codice Fiscale 02109450235
Partita Iva IT 02109450235

info@flover.it

floversrl@floverpec.it

Iscrizione alla newsletter

Garden Team

Associazione Italiana Centri Giardinaggio